Il Complesso fortificato del Monte di Ragogna

Categoria: Cammini della Storia , I sentieri della grande Guerra , Friuli Venezia Giulia

Dopo la Ritirata di Caporetto l’esercito austro-germanico riuscì ad avanzare nella pianura friulana costringendo quello italiano, in seria difficoltà, ad arretrare verso il Veneto. Superata la città di Udine alla fine di ottobre, alcuni gruppi di militari privi di indicazioni dal Comando Supremo cercarono di opporre resistenza nei pressi del fiume Tagliamento, specialmente sui ponti di Cornino e Pinzano. Un percorso che mostra resti di particolare interesse, a partire dalla Batteria permanente “Ragogna Bassa” alle riserve e casematte in cui sono ancora visibili alcune scritte in matita fatte dai soldati durante la loro permanenza. Si prosegue in seguito sul sentiero che attraversa la dorsale del Monte e che termina sul crinale nord-est, dove si trovano la Batteria permanente “Ragogna Alta”, le polveriere blindate ed il Forte del Cavallino, a 482 s.l.m. Percorrendo le trincee di seconda linea, a ridosso della Chiesetta di San Giovanni, si raggiungono i capisaldi del Cret dal Louf e della Spice. PERCORSO TABINE – PONTE TAGLIAMENTO – CASTELLO DI REUNIA – MURIS ( ANELLO ) LUNGHEZZA : CA. 7,6 KM DISLIVELLO IN SALITA : 254 mt. TEMPO DI PERCORRENZA : ca. 3 ore

Contattaci

    Geko for Green di Ges.co s.r.l - sede legale: Via G.Marconi 5/7 – 25025 Manerbio – sede operativa : Via Cremona 10 – 25025 Manerbio - P.Iva 02640280349 - n. REA BS-532360 - nr. Polizza RC 254037563 - info@pec.gekoviaggi.it